clicca sull'immagine per lo slideshow
Centralina per indagini sonica e ultrasonica (CMS) 

ultimo aggiornamento: 2013-10-14         MODELLO: CMS         VERSIONE: 3.1         DISPONIBILE PER IL NOLEGGIO:

SHEDA TECNICA:

 Centralina-per-indagini-sonica-e...


FAMIGLIA:

Strumenti ad ultrasuoni e suoni per prove e diagnostica

 

CAMPI DI APPLICAZIONE:

diagnostica dei materiali

 

chiedi un preventivo per questo strumento

*I campi con l'asterisco sono obbligatori.

*nome :
*azienda :
*indirizzo :
*città :
*telefono :
*email :
 

DESCRIZIONE BREVE DEL PRODOTTO

Sistema portatile per verifiche non distruttive della qualità e caratteristiche dei materiali per valutarne omogeneità, fratture, vuoti, e resistenza CLS

 


PUNTI DI FORZA

Portabilità, leggerezza del sistema e misure tramite palmare in modalità Bluetooth™ consentono anche ad un solo operatore di eseguire tutte le operazioni. Infatti il palmare può essere facilmente estratto dal suo alloggiamento per poter eseguire le misure in un raggio di circa 7 m dalla centralina.

Inoltre la sonda trasmittente ultrasonica è dotata di un pulsante con il quale si può comandare a distanza la centralina per eseguire le varie fasi di misura, quali lo start della misura, la memorizzazione dei dati e il passaggio alla misura seguente.

Il sistema per indagini ultrasoniche presenta numerose novità sia nel software di acquisizione che nel sistema hardware di registrazione e memorizzazione. Sia il trasmettitore che il ricevitore sono di tipo attivo, vale a dire che l’elettronica di eccitazione e di pre-amplificazione sono all’interno del trasduttore. Questa soluzione consente di avere dei segnali in ricezione che vengono trasmessi alla centralina già pre-amplificati e condizionati, su cavi schermati, che quindi non vengono influenzati da disturbi esterni e permettono di utilizzare cavi di prolunga anche di notevole lunghezza (oltre 100 metri). Inoltre si hanno ottime performance anche su percorsi lunghi (es. misura in trasparenza su calcestruzzo si raggiungono quasi 5 m con la sonda da 55 KHz).

La versatilità del centralina ci permette di condurre indagini soniche e quindi acquisire anche su struttura in muratura molto spesse grazie all'utilizzo del martello o del punzone.

 


DETTAGLIO

Con il CMS sono possibili le indagini ultrasoniche e soniche che consentono la determinazione delle caratteristiche elastico-dinamiche dei materiali, valutando il grado di omogeneità, presenza di eventuali fratturazioni o di cavità, e in combinazione con le prove sclerometriche, la resistenza del materiale in esame.
È costituito da una centralina di acquisizione e da 2 sonde che possono essere un ricevitore e un trasmettitore ad alta potenza che a seconda del tipo di indagine da condurre può essere una sonda ultrasonica o un martello strumentato nel caso di indagine sonica, entrambe equipaggiate con sensori piezoelettrici.
La potenza di trasmissione degli impulsi attraverso i trasmettitori piezoelettrici (55 e 20 KHz per indagini ultrasoniche; martello strumentato per le indagini soniche), e l’elevata sensibilità del ricevitore piezoelettrico, consentono di effettuare misure su provini di laboratorio (materiali quali calcestruzzo, rocce, materiali plastici, vetroresina, legno) e presso cantieri (per indagini in sito su pilastri e travi in calcestruzzo o materiali lapidei, edifici civili o monumentali).
Le particolari doti prestazionali del CMS sono state apprezzate dagli operatori più esigenti e da diversi laboratori universitari e centri di ricerca per le più svariate applicazioni. Portabilità, leggerezza del sistema e misure tramite palmare (Bluetooth) consentono anche ad un solo operatore di eseguire tutte le operazioni. Inoltre la sonda trasmittente ultrasonica è dotata di un pulsante con il quale si può comandare a distanza la centralina per eseguire le varie fasi di misura, quali lo start della misura, la memorizzazione dei dati e il passaggio alla misura seguente.



Il filmato in due parti (disponibili sul nostro canale YOUTUBE), girato in collaborazione l'Ordine degli Ingegneri di Ancona, illustra interventi di diagnostica dei materiali e delle strutture, con tecniche distruttive e non, su edifici in cemento armato e muratura.

 


CARATTERISTICHE TECNICHE

SONDE
Il trasmettitore (Tx) è una sonda piezoelettrica con materiale sintetico con la possibilità di emettere spettri a grande potenza a seconda dell' alimentazione ricevuta, è disegnata con cavo integrato di collegamento all'unità ultrasonica.
La ricevente è di tipo accelerometro ad ampio spettro-broadband (ha un'ottima rapporto segnale/disturbo su una larga banda di frequenze) infatti al confronto con le altre permette di avere una ottima risoluzione e quindi di sensibilità ai segnali che raggiungono la sua superficie di contatto non solo in prossimità dei 55KHz +/- 20% ma su una buona parte della gamma delle onde di tipo compressivo, dalle basse frequenze (ordine di qualche decina di Hz)alle alte frequenze 250-350 KHz.

Inoltre la sonda ricevente Rx è dotata, al suo interno, di scheda di condizionamento elettronico che permette non solo un'eccezionale amplificazione del segnale ma anche una linearizzazione/digitalizzazione dello stesso. Perciò può essere utilizzata in maniera vincente anche nei casi di materiali indagati poco trasparenti, di pessime qualità meccaniche e nei casi di presenza di grossi spessori. Infine è dotata di pulsante per la memorizzazione a distanza.

Trasmettitore TSG 55
Frequenza impulso55 kHz
Alimentazione impulsiva1600 V
Energia0,05 Joule
Peso500 gr.
DimensioniDiametro 50mm; Altezza 75 mm

Trasmettitore TSG 20
Frequenza impulso20 kHz
Alimentazione impulsiva1600 V
Energia0,2 Joule
Peso1400 gr.
DimensioniDiametro 66mm; Altezza 120 mm

 


D I S C O V E R Y