Applicazione


Descrizione

Il controllo dei pali di fondazione è ricondotto in genere alla verifica della capacità portante attraverso prove statiche con misura dei cedimenti sotto il carico di collaudo.
Con queste prove è possibile analizzare la risposta del sistema palo-terreno per un campo di deformazione ampio spingendosi fino a quelle in corrispondenza della rottura.
Tuttavia la necessità di ridurre i costi e i tempi dei controlli sui pali ha portato al diffondersi diversi ed efficaci metodi di controllo non distruttivi come:
- cross-hole;
- carotaggio sonico;
- prove dinamiche.
Tra le prove dinamiche ricordiamo quella a bassa deformazione ovvero la prova ecometrica e di ammettenza meccanica, con le quali è possibile verificare la geometria effettiva del palo; poi abbiamo la prova CASE, o prova dinamica a elevata deformazione, con la quale è possibile avere informazioni sul carico limite del palo.